Alimentazione dei cuccioli di cane, gli errori da non fare

Prendere in casa un cucciolo è un momento molto emozionante, ma prima di adottarne uno si dovrebbe sempre avere chiaro come va accudito. Non tutti i cuccioli sono uguali, hanno diversa taglia e diverso temperamento, per cui si dovrebbero sempre tenere in considerazione questi parametri prima di fare errori anche gravi che possono compromettere la sua salute. L’alimentazione dei cuccioli, per esempio, deve seguire una dieta bilanciata e specifica, non si può improvvisare come purtroppo spesso molti fanno.

Alimentazione dei cuccioli, gli errori da non fare

I cuccioli non sono esseri umani, non possono mangiare quello che mangiamo noi. Questa è la regola numero uno. Quando prendiamo in casa un cucciolo di cane non possiamo pensare di dargli da mangiare le stesse cose che mangiamo noi, prima di tutto perché sono cuccioli (noi non ci sogneremmo mai di dare lasagne al forno a un bambino di 3 mesi)  e in secondo luogo perché sono cani, e non sempre quello che mangiamo noi va bene anche per i nostri amici a quattro zampe.

Il cane è un animale onnivoro, è vero, ma certi alimenti sono nocivi. I condimenti sono da bandire, se si decide di alimentare il cucciolo con alimenti freschi, bisogna ricordarsi di cuocere la carne, evitando sale e spezie. La pasta deve essere molto cotta.

  • Mai dare cioccolata al cane, né che sia cucciolo né che sia adulto.
  • Tutti i dolci devono assolutamente essere vietati.
  • Niente ossa per i cucciolo nelle prime settimane di vita, in seguito si potranno offrire ossa di mucca o suino, mai di pollo o coniglio.
  • Evitare il sugo, ma anche i pomodori.

Alimenti fatti in casa o petfood?

cuccioli2Il cibo preparato fresco è ottimo, ma deve essere preparato in modo davvero bilanciato. Se non si ha idea di come bilanciare perfettamente la dieta del cucciolo, allora è meglio optare per croccantini cani cuccioli. I mangimi secchi, o umidi, sono infatti bilanciati secondo delle specifiche, per esempio ci sono linee interamente dedicate ai cuccioli. Si possono alternare crocchette e cibi umidi, in modo che il cane non si abitui a un solo tipo di alimento.

Non si deve nemmeno variare in modo eccessivo  perché si rischia di predisporli a malattie gastroenteriche.

Come abituare il cane a consumare il suo pasto

Il divieto di assistere ai pasti degli umani è assoluto e va tenuto fin da quando il cane è un cucciolo. Se non abituerete il vostro cane da presto, vi ritroverete con un cane che chiederà, delle volte anche in modo pressante, di avere il vostro cibo. Mettete invece la ciotola del cane in un luogo adibito al consumo dei pasti, con accanto una ciotola d’acqua. Se il cane non consuma tutto il pasto ritirate la ciotola. A seconda della taglia il cucciolo può mangiare dalle due alle tre volte al giorno.

 

 

Commenta Qui sotto

commenti