Pane con lievito madre

Il pane è un alimento sacro, importantissimo nell’alimentazione, un cibo che non manca mai e che da anni viene lavorato e arricchito negli impasti per conferire più sapore ed aroma, ma quello che non deve mai mancare, per ottenere un pane eccellente, è il lievito madre.

Il pane con lievito madre ha un sapore completamente diverso dal pane fatto e cucinato con semplice lievito di birra.

Il pane è più areato all’interno, più soffice, più alto e decisamente più buono, nonchè più digeribile.

Vediamo insieme quindi come preparare un buon pane casalingo 😉

Ingredienti

  • 600 gr di farina tipo ‘0’ biologica
  • 300 gr di farina integrale biologica
  • 300gr di lievito madre
  • 400 gr di acqua circa
  • sale integrale q.b
  • 2 cucchiai di olio evo bio

Preparazione

Stemperate in una ciotola il lievito madre con poca d’acqua e quando si sarà ben sciolto versarlo nel centro della fontana di farine che avrete creato sul piano da lavoro, ed impastare aggiungendo acqua poca per volta.
Una volta aggiunta tutta l’acqua aggiungete anche l’olio ed il pizzicotto di sale sempre impastando con cura, amore e dedizione. Non abbiate fretta, più impastate più il pane verrà soffice e morbido.
Una volta che avrete terminato di impastare, riponete la palla di pasta in una ciotola capiente oppure lasciarla sulla spianatoia coperta con due canovacci puliti per almeno 6 ore.
Trascorso il primo tempo di lievitazione, infarinate ancora una volta l’impasto ed il piano da lavoro e sgonfiate l’impasto lievitato con le dita.
Conferite all’impasto la forma che desiderate dare al vostro pane, incidete una croce sulla superficie, infarinate la placca da forno, adagiatevi il pane e lasciatelo riposare e lievitare per un’ora o due coperto ancora con un canovaccio.
Accendete il forno per farlo riscaldare, in un pentolino portate a bollore dell’acqua e quando il forno sarà caldo poggiate sul il pentolino con l’acqua, a metà invece la placca con il pane e cuocete il vostro pane a 200° per 40 minuti circa.
Capirete se il pane è cotto quando, estraendolo dal forno e battendo con i polpastrelli sul fondo del pane questo suonerà a vuoto (attente a non ustionarvi 😉 )

Commenta Qui sotto

commenti

Reply