I materiali di una pentola? Come sceglierli…

Al giorno d’oggi i  materiali utilizzati per le pentole sono i più svariati e ognuno di essi presenta vantaggi e svantaggi. La maggior parte delle pentole è fatta di acciaio inox ovvero acciao inossidabile poiché non subisce fenomeni di ossidazione, essendo una lega di Nichel, Cromo e Molibdeno.

Come tutti i materiali, l’acciaio inox presenta vantaggi e svantaggi. I principali punti a sfavore sono dovuti al fatto che non è un ottimo conduttore e quindi il calore non si distribuisce in modo del tutto uniforme nella pentola e le pareti presentano una temperatura inferiore rispetto a quella del fondo. Il vantaggi sono che è un materiale che può durare molto nel tempo ed è molto facile da pulire. Esistono le pentole in pietra lavica o allora. Anche in questo caso parliamo di vantaggi e di svantaggi. Un vantaggio è che offrono un certo grado di antiaderenza, anche se non è paragonabile a quello del teflon o delle padelle in ceramica. Sono molto durature e si usurano poco.

D’altro canto il problema è che spesso non si sa qual’è la vera percentuale di pietra e come questa viene fissata al resto della pentola. Abbiamo poi quelle con rivestimento in ceramica, anche esse antiaderenti, quelle in ghisa o in ferro. Come potete capire i materiali son diversi, ognuno con precise caratteristiche di conduzione del calore e con pregi e difetti. Vi consiglio di visitare il sito www.pentole.eu per avere tutte le informazioni che vi servono sul mondo delle pentole e delle padelle.

Commenta Qui sotto

commenti