Come sbucciare i fichi d’india

I fichi d’india appartengono alla famiglia delle Cactacee. I fichi d’India possiedono numerose qualità, fra le quali quelle diuretiche e depurative. La loro particolarità è che sono ricoperti di spine, per questo non vanno toccati con le mani.

La polpa del fico d’india è tendenzialmente dolce ed è ricca di semini duri.

Ma vediamo come devono essere sbucciati senza farsi male:

Come già detto evitare di toccare il fico d’india senza dei guanti appositi per maneggiarli.

Prendere il fico ed appoggiarlo su un tagliere da cucina, con l’aiuto di una forchetta per tenerlo fermo, tagliate con il coltello le estremità del fico.

Ora, sempre con l’aiuto del coltello e della forchetta, incidere incidere la buccia del fico con il coltello passando da un’estremità all’altra senza eliminare anche la polpa.

Procedete così fino a quando non avete sbucciato del tutto il fico d’india. Potete anche inciderlo e sbucciarlo come meglio vi trovate comodi, ma sempre con l’ausilio del coltello e della forchetta e mai a mani nude.

Tenere ferma la parte di buccia già staccata dalla polpa con il coltello e con la forchetta staccate il fico d’india srotolandolo.

Ed ecco il fico spellato 🙂

Gnam!

 

Commenta Qui sotto

commenti

Reply