Ricetta dei porri alla greca

Il porro è uno degli ingredienti storici della cucina mondiale. Si pensa che provenga dai territori celtici, ciò che è certo è che lo usavano anche gli Egiziani. In Europa fu introdotto dai Romani. La Francia, con la Valle della Loira, il Nord e il Rodano, è sicuramente il primo produttore europeo, ma la sua coltivazione è diffusa un po’ in tutto il Vecchio Continente.

Il piatto che vi proponiamo oggi è infatti originario della Grecia: i porri alla greca, appunto. È un piatto marinato, veloce da preparare, ma incredibilmente gustoso. L’olio e il succo di limone, infatti, “ammortizzano” il saporo originale del porro, molto simile a quello della cipolla. Inoltre può essere servito come antipasto o come contorno. La scelta è solo vostra!

Ingredienti

  • 6 porri medi tagliati a metà, la parte bianca finale tagliata a metà nel senso della lunghezza
  • mezzo peperone verde piccolo, senza semi e tritato
  • 90 g di peperone rosso tritato
  • 5 cucchiai di olio di oliva
  • 5 cucchiai di succo di limone
  • mezzo cucchiaino di sale
  • 1 scalogno tritato finemente
  • 1 mazzetto di erbe aromatiche
  • foglie di lattuga per guarnire

Preparazione

Per prima cosa occorre preparare la la marinata. Prendete una casseruola abbastanza larga e mettete tutti gli ingredienti indicati. Aggiungete poi 450 ml di acqua e portate a bol­lore. Coprite con un coperchio e fate bollire, a fuoco molto lento, per circa 10 minuti.

Quando saranno trascorsi i 10 minuti, aggiungete i porri che prima avrete lavato e tagliato a metà. Ricordate, mi raccomando, di tagliare a metà anche la parte bianca finale, nel senso della lunghezza. Aggiungete anche i due peperoni che precedentemente avete tritato. A questo punto rimettete la casseruola sul fuoco e fate riprendere il bollore.

Coprite di nuovo con il coperchio e fate bollire per altri 10 minuti finché i porri saranno cotti. Aiutandovi con con una paletta forata, trasferite i por­ri, il peperone verde e il peperone ros­so su di un piatto poco profondo.

Il liquido invece deve bollire per altri 6-10 minuti. Deve ridursi a tal punto che nella pentola dovranno restare circa sei cucchiai di liquido. A quel punto, togliete il mazzetto di erbe aromatiche.

Versate la marinata ottenuta sui porri e lascia­teli raffreddare. Coprite con un coper­chio e mettete il piatto in frigorifero per almeno 2 – 3 ore, ricordandovi di mescolare di tanto in tanto. Potete preparare i vostri porri anche qualche giorno prima. Più tempo, infatti, restano in frigo a marinarsi, maggiore sarà il loro gusto!

Quando è il momento di servirli, li togliete dal frigorifero e li lasciate a temperatu­ra ambiente per circa 30 minuti. Poi preparate i piatti, ricomprendoli con sei foglie di lattuga (una per piatto). Su questo letto sistematevi i porri e versate su ciascuno di essi il peperone verde e rosso. Ne verrà un piatto non solo piacevole al gusto, ma anche alla vista con i suoi colori tipicamente italiani!

Commenta Qui sotto

commenti

Reply