Antipasti ricchi per i vostri ospiti: alici marinate al Finocchietto e Pistacchio

La varietà di antipasti fattibili con facilità senza perdere il gusto è veramente tanta: vi propongo qui in seguito una ricetta di un antipasto molto particolare e gustoso, Alici marinate al finocchietto con pistacchio di Bronte

Alici al Finocchietto e Pistacchio di Bronte

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g. di alici fresche già pulite o 1 kg di alici fresche da pulire
  • 3 limoni
  • aceto bianco
  • finocchietto
  • pistacchi di Bronte interi

Marinatura delle Alici

Pulire le alici fresche se non sono state già pulite in precedenza ( molti pescivendoli per un piccolo sovrapprezzo ve le puliranno, risparmiandovi cosi un lavoro abbastanza lungo e poco gradevole). Preparare tre ciotole, una con acqua fredda e abbonante sale marino, una con il succo di limone, e un’ultima con l’Aceto bianco di vino.

Una ad una passatele nella ciotola di acqua salata per pulirle ( il pesce è fortemente sconsigliato pulirlo sotto l’acqua diretta del rubinetto, onde evitare di fargli perdere il sapore di mare), a seguito nel succo di limone, e infine nell’aceto: ogni alice che avrà ricevuto questo trattamento verrà disposta delicatamente e in modo ordinato (onde evitare di romperle) in una ciotola alta e rettangolare o quadrata

Quando tutte le alici saranno state trattate e messe a strati nella ciotola, ricoprirle con il succo di limone e l’aceto.

Coprire la ciotola con pellicola trasparente e lasciare riposare nel frigorifero per almeno 12 ore: si consiglia comunque di tenerle più tempo se non sono completamente state ossidate dall’aceto e dal limone (la carne delle alici deve risultare completamente bianca, senza nessuna zona rossa che identifichi carne cruda).

Preparazione del pistacchio di Bronte:

Il pistacchi di Bronte, coltivato nelle terre vulcaniche alle pendici dell’Etna richiede alcun passaggio particolare nella sua preparazione. Potete trovarlo già pulito, ma usualmente si incontra senza guscio ma con la pelle. In questo caso seguire la seguente procedura:

Far bollire per ogni kg di pistacchio 2 litri di acqua. Quando l’acqua arriverà a ebollizione toglierla dal fuoco, versare i pistacchi e coprire, per poi lasciare i pistacchi in ammollo per almeno 15 / 20 minuti.

Scolare i pistacchi e porli in uno o più canovacci da cucina, ben stesi, assichè da non farli “incollare” e per far si che si secchino e raffreddino più velocemente: a questo punto quando saranno freddi, noterete che la “pellicina” marrone quasi si toglierà sola, quindi pulirli uno a uno e porli in carta assorbente da cucina.

Lasciarli a riposo almeno una notte per far si che tutta l’umidità accumulata ponendoli in acqua sparisca completamente. Se volete velocizzare il procedimento potete ricoprirli di riso crudo: quando i pistacchi saranno ben secchi, triturateli nel robot da cucina, molto finemente creando una polvere.

Preparazione del piatto finale

La parte più complicata della preparazione già è stata fatta. Ora manca solo la preparazione del piatto finale.

  • Prendere le alici una ad una e colarle molto bene del liquido di cottura (aceto e limone).
  • Disporre le alici nel piatto, ben allargate, in in modo di non coprirle una con l’altra. Più o meno 5/6 alici per persona.
  • Aggiungere un filo di olio extra vergine di oliva.
  • Spolverare con la polvere di pistacchi precedentemente preparata ( non necessita una grande quantità, bisogna solo dargli sapore)
  • aggiungere finocchietto secco.
  • Aspettare 5 minuti per far si che le alici si insaporiscano del finocchietto e del pistacchio e servire

 

Commenta Qui sotto

commenti