La ricetta del budino di parmigiano

La Francia è la nostra nemica più quotata, ma l’Italia è uno dei Paesi che produce ed esporta più formaggi nel resto del mondo. Tutti ottimi, ma a farla da padrone sono soprattutto mozzarella di bufala e parmigiano. D’altronde, chi di noi non ha un pezzo di parmigiano nel proprio frigorifero. È ottimo grattugiato sulla pasta, ma rende più saporito qualsiasi piatto, dalle zuppe ai tortini.

Oggi Figoo vi propone una ricetta per reinventarlo: il budino di parmigiano. Si tratta di un antipasto gustoso, ideale per la sorprendere i vostri ospiti. Perfetto se abbinato con  un bicchiere di vino rosso strutturato, di buon corpo e con un certo invecchiamento.

 

Ingredienti

  • 2 dl di panna fresca
  • 200 gr di parmigiano reggiano
  • Farina di riso
  • 200 gr di mascarpone
  • 4 uova
  • 150 gr di verza
  • 100 gr di pane casareccio
  • Semi di cumino
  • Burro
  • Salvia
  • Sale

Preparazione

Per prima cosa occorre preparare il budino di parmigiano. Portate ad ebollizione, in una casseruola, 2 dl di panna fresca con un rametto di salvia. Quando la panna inizia a bollire, togliete la casseruola dal fuoco e unite 200 gr di parmigiano reggiano grattugiato. Rimettete la pentola sul fuoco e fate cuocere per altri due minuti.

Spegnete il fuoco, fate intiepidire un po’ e togliete il rametto di salvia. Unite un cucchiaio, colmo, di farina di riso, le uova e il mascarpone. Salate e mescolate fino a quando il composto non si sarà ben amalgamato. Versate il composto in uno stampo di 7 dl che, precedentemente, avete unto con il burro e sistematelo in una teglia che avete riempito con acqua bollente (l’acqua non deve superare i 2/3 dello stampo). Infornate a 160° per 50 minuti circa.

Nel frattempo preparate il condimento per il budino. Pulite la verza e tagliatela a listarelle. Tagliate il pane a cubetti e fateli rosolare in una padella con 20 gr di burro con un pizzico di semi di cumino. Quando il budino sarà cotto, fatelo riposare fuori dall’acqua per cinque minuti, dopodiché sformatelo e guarnitelo con la verza cruda e i crostini dorati.

L’idea in più. Naturalmente il budino di parmigiano potete guarnirlo come preferite. Ad esempio con una salsa ai piselli o con una crema ai funghi. Oppure con una dolcissima confettura alle cipolle che si adatta perfettamente al sapore del parmigiano. Particolare è l’abbinamento con uno zabaione di spinaci e pera e crostini di panettone. In questo caso fate tostare il panettone nel forno. Per lo zabaione invece, fate scottare le foglie di spinaci per circa un minuto. Scolatele, tenendo da parte l’acqua di cottura, e immergetele in acqua ghiacciata per 1 minuto per mantenere vivo il colore. Frullate gli spinaci con il mixer insieme alla pera, aggiungendo a poco a poco 40 ml di acqua di cottura tenuta da parte e un po’ di latte. Aggiungete un po’ di pepe e versate la salsa di spinaci in un pentolino antiaderente, aggiungete un tuorlo e mescolate Cuocete a fuoco lento fino ad ottenere una salsa spessa che raffreddandosi si addenserà ulteriormente. Al momento di servire il budino riscaldate un po’ lo zabaione in modo da omogeneizzarlo e guarnite il piatto. Volendo potete cospargere anche con la scorza di un arancio tagliata a listarelle.

Commenta Qui sotto

commenti

Reply