Pane frattau, buono, facile ed economico

Come sostengono in molti, la cucina tradizionale di una volta era la più sana. Questo perché i cibi erano decisamente semplici, oggi li definiamo piatti poveri, ma sostanziosi, nutrienti, composti solo con ingredienti freschi, nulla di industriale. E probabilmente il segreto era proprio quello, sia per mantenersi con un peso ideale, sia per restare in salute. Proprio dalla tradizione agro pastorale della Sardegna arriva un piatto facilissimo da preparare, economico e decisamente nutriente, ma non ipercalorico, del resto, se perdendo peso si dimagrisce velocemente, mangiando bene si mantiene un peso ideale e si torna in forma senza sacrifici eccessivi e senza perderci in salute. Questo piatto è quindi perfetto per il pranzo, un piatto unico completo di carboidrati e proteine: il pane frattau.

Che cosa serve

Acer Image

Acer Image

Bastano davvero pochissimi ingredienti per preparare il pane frattau, su pani frattau in sardo. Serve una confezione di pane carasau, la carta da musica, ormai si trova praticamente ovunque, per cui non c’è bisogno di fare un salto sull’isola o di assillare quel parente che abita nel paesino. Andate in un normalissimo supermercato e troverete il pane carasau. Questo è l’ingrediente più caro perché una confezione può arrivare a costare anche 4/5 euro, ma con una confezione mangerà tutta la famiglia! Occorre poi del sugo, formaggio, meglio pecorino sardo, ma il parmigiano o il grana andranno comunque bene, sale, pepe se gradite, un uovo a testa, e del brodo. Ideale sarebbe il brodo di pecora, ma se non si è abituati a sapori così forti meglio optare per un brodo classico, anche vegetale, in alternativa si può utilizzare semplicemente acqua calda.

Come si prepara.

Preparate il brodo e preparate il sugo come siete normalmente abituati, senza ragù chiaramente. Ora prendete le fette di pane carasau, se avete acquistato quelle grandi vi conviene spezzarle almeno in due o tre parti. Calatele nel brodo o nell’acqua, ma senza indugiare troppo, sgocciolate e adagiate su un piatto. Ora stendete un velo di sugo con un cucchiaio, quindi procedete con un altro strato e così via, alternando pane e sugo per almeno quattro strati, Infine spolverate con abbondante formaggio. Procedete in questo modo per tutti i piatti quanti sono i vostri commensali. Infine, una volta composti tutti gli strati in tutti i piatti, prendete un uovo per volta, apritelo direttamente dentro l’acqua o il brodo e mescolate senza romperlo in modo che sia avvolto dall’albume, come in camicia, quindi scolatelo con una schiumarola e adagiatelo in cima agli strati di pane. Il piatto e pronto, chi lo desidera può aggiungere appena di pepe nero.

Questo piatto antico e semplice è anche molto gustoso, provare per credere!

Commenta Qui sotto

commenti