Sostituire le uova nelle ricette

Quanti di voi si chiedono e cercano nel web come sostituire le uova nelle ricette dolci e salate che non sono vegane?

In rete si trovano diverse risposte e alla fine è più facile di quanto possa sembrare.

Iniziano con il dire che nella pasta fatta in casa le uova non sono assolutamente indispensabili, ricordiamoci che la pasta povera di un tempo era composto solo di acqua e farina, lo stesso quindi si può ripetere ancora oggi. Si consiglia sempre di scegliere una farina di grano duro di buona qualità e biologica, per quanto concerne il caratteristico colore giallo basta aggiungere una bustina di zafferano o curcuma 🙂

Nelle ricette dolci, specie nel pan di spagna ed altri dolci soffici, le uova si impiegano soprattutto per un discorso di lievitazione. Le uova grazie alla loro componente proteica e grassa garantiscono una resa “migliore” nei dolci e nelle ricette salate lievitate. Ma non demordete, si possono anche preparare squisite ricette, soffici e ben lievitate anche senza uova, latte e burro 🙂 .  I sostituti del burro sono la margarina vegetale di ottima qualità e biologica o preferibile il burro di soia, altrimenti anche l’olio evo di qualità, il latte vaccino invece è preferibile sostituirlo con il latte di soia altamente proteico e con una parte grassa pari o simile a quella del latte animale.

Ma come sostituire le uova nelle ricette che non sono vegane?

Per quanto concerne le ricette dolci e salate le possibilità sono le seguenti:

–  La consueta è questa “1 uovo = 1/2 banana matura= 2 cucchiai di maizena o fecola di patate con 2 cucchiai d’acqua”

– 1/4 di tazza di tofu frullato con gli ingredienti liquidi che serve ed agisce  legante.

–  Il Kuzu, polvere bianca estratta da una radice, reperibile in negozi naturali o erboristerie fornite. E’ sufficiente scogliere questa polvere, rispettando ciò che c’è  scritto nella confezione, in ‘acqua calda. La polverina a contatto con acqua assume una consistenza simile ad una gelatina, un ottimo legante quindi 😉

–  2 cucchiai di latte di soia in polvere miscelati con 2 cucchiai d’acqua

– 2 cucchiai di farina di arrow root

– Altro legante, 1 cucchiaio di semi di lino macinati in polvere con 3 cucchiai d’acqua. Lasciar riposare il composto un’ora, la mucillacine (gelatina) che si forma impiegarla come legante nelle ricette.

– Si può impiegare, per far meglio lievitare le torte, la punta di un cucchiaino di lievito in polvere alla ricetta o usare 3/4 di cucchiaino di bicarbonato e poco meno di un cucchiaio di aceto di mele (altrimenti si sentirebbe il sapore acidulo)

– 1/4 di tazza di yogurt di soia che rende i prodotti leggermente umidi, è consigliato quindi per la preparazione di pane, muffins e torte… Anche salate.

– Nelle polpette e polpettoni sappiamo ormai tutti che l’uovo come legante, si può sostituire con una patata lessa schiacciata.

– Se la ricetta prevede tante uova utilizzate più lievito abbinato a poco bicarbonato, ha un retrogusto amaragnolo 😉

Sperando di aver fatto cosa gradita, attendiamo anche vostri consigli da aggiungere al post 🙂

Aiutiamoci a vicenda ^_^

 

 

Commenta Qui sotto

commenti

Reply