Tisane fredde: valido rimedio per dissetarsi d’estate

Con il caldo è difficile bere tè, tisane ed infusi caldi, anche se tali preparazioni consentono un determinante apporto di minerali ed antiossidanti. Quale potrebbe essere la soluzione al problema?

Non bisogna sforzarsi di bere liquidi caldi controvoglia, anzi. Si può tranquillamente riempire la borraccia di ottime tisane fredde, da portare anche in spiaggia o durante una gita in bicicletta.

Come si prepara una tisana fredda

Per preparare una tisana fredda occorre avere un filtro per tè e tisane, monouso oppure riutilizzabile. Il filtro va riempito con la propria tisana preferita o facendo un mix di tisane. Basta poi riempire una brocca d’acqua fredda e lasciare ad infusione per più di cinque ore (meglio se tutta la notte) il filtro, in una brocca ben chiusa, all’interno del frigorifero.

L’infusione a freddo, infatti, rispetto ad una classica infusione a caldo, richiede tempi più lunghi per sprigionare nell’acqua tutto il gusto e l’aroma. Nonostante il tempo prolungato, non diventano amare. Oltre al metodo fai-da-te, sul mercato è possibile acquistare delle apposite bustine di prepararti per tisane a freddo.

Un ulteriore metodo è quello di lasciar raffreddare i tè e le tisane preparati tradizionalmente, quindi con l’acqua bollente, prima a temperatura ambiente e poi nel frigorifero, in modo da avere un gusto più intenso ed aromatico. A differenza dell’infusione a freddo, però, si può conservare per un periodo meno lungo e potrebbero perdersi alcune proprietà della tisana.

I gusti delle tisane a freddo

Si può realizzare a freddo pressappoco qualsiasi tipo di tisana che è possibile preparare anche a caldo. Ovviamente vi sono dei gusti che sono più indicati per questo tipo di infusione. Si tratta delle preparazioni agli agrumi, i the tropicali, fruttati e quelli dal gusto floreale. È possibile utilizzare per questa tipologia di the e tisane anche l’acqua frizzante, che per alcuni è più dissetante di quella naturale.

  Le preparazioni vanno poi servite in una brocca con ghiaccio, ed è possibile preparare dei cubetti con delle foglioline di menta, succo e fette di limone o di arancia, o guarnire con mirtilli congelati e brinati.

Le bottiglie da infusione

Un utile strumento che è possibile trovare in commercio per realizzare in modo adeguato delle infusioni a freddo sono le apposite bottiglie con infusore.

Si tratta di borracce, il più delle volte realizzate in plastica, dotate di una sorta di tubo al loro interno da riempire con la tisana prescelta. La bottiglia va poi riempita di acqua ed il tutto va chiuso con l’apposito tappo e va raffreddato nel frigorifero.

La comodità di questo tipo di borraccia è il poter realizzare l’infusione anche se non si ha un filtro o una bustina monodose di tisana a freddo, in più una volta ottenuto l’infuso si può bere direttamente dal beccuccio della borraccia e si può portare con sé.

È possibile acquistare queste bottiglie nei negozi di casalinghi, oppure nei negozi di articoli sportivi, ma sono disponibili anche online, di diverse capacità e ad un costo davvero esiguo.

Commenta Qui sotto

commenti